Mercato in crescita e grande oppurtunità.

Betfair è conosciuto ufficiosamente in Italia perchè molti trader provenienti dalla famosa scuola di scalping di L.Gioacchini o comunque dal mondo finanziario in generale, stanchi di pagare commissioni decisero di provare ad applicare le tecniche di trading apprese al Betting Exchange, che era una specie di borsa delle scommesse ( in molte cose simile alla borsa tradizionale) in cui venivano scambiate invece che azioni delle quote sportive. Il sistema proposto da Betfair, con il suo sito internazionale, era completo di grafici e book verticali, soprattutto grazie alla possibilità di accoppiare ad esso una piattaforma professionale esterna , che ne ampliava le funzionalità di base ( una delle più importanti per gli scalper che operavano su Betfair è sempre stata Geek Toy ). Purtroppo negli ultimi anni il sito Internazionale di Betfair è stato oscurato dal monopolio di stato del nostro paese perchè ritenuto in cocorrenza con il gioco d’azzardo autorizzato e peggio ancora Betfair , in vista di un’accordo futuro e di mantenere buoni i rapporti, ha accettato di non aprire più conti agli italiani  pur consentendo a coloro che avevano il conto già aperto di continuare ad operare sul betting exchange. Betfair ha ottenenuto l’autorizzazione per il suo Betfair Exchange in Italia ad aprile 2014 con il sito italiano di Betfair che ha lanciato finalmente il servizio di betting exchange, ed ha inviando lettere di invito a chiusura del conto inglese a tutti gli italiani , spiegando appunto che potranno continuare ad operare solamente aprendo un regolare conto nel nostro Paese.